martedì 26 ottobre 2010

I "MUSTAZZOLI" o Mostaccioli Siciliani

Innauguriamo il nuovo Blog con una ricetta diffusa in tutto il meridione,declinata nella versione Siciliana.Per l'occasione non ho potuto fare a meno di scomodare due "Maestre" e depositarie della ricetta originale.
Cominciamo dagli ingredienti:Per il biscotto Farina di tipo "00" 1kg Zucchero 300 gr,3 uova,Burro(io ho utilizzato quello leggermente salato) gr 170 circa ,Vaniglia in stecche(in mancanza ho usato la Vanillina) Ammoniaca una bustina.
Per il ripieno:Vino cotto 1 litro,Semolino 350 gr, cannella in polvere un cucchiaio raso,buccia di arancia o clementine grattuggiate,Mandorle 300 gr circa e nocciole 200 gr circa.

La prima fase consiste nel tostare per alcuni minuti la frutta secca,poi tritarla al mixer per ridurla in granella.


fatto questo si prepara il "Pastazzo" versando il vino cotto all'interno di una pentola,aggiungendo il semolino ,la cannella,la buccia di agrumi grattuggiata(questi sono ancora acerbi per via della stagione).Una volta amalgamato il tutto si porta sul fuoco e si procede alla stregua di una classica crema pasticcera,stando molto attenti ad evitare la formazione di grumi.








Fatto freddare il composto, si aggiunge la frutta secca(onde evitare che diventi molle),alla fine del processo il "Pastazzo" dovrebbe presentarsi più o meno in questo modo.
Tutto l'Iter richiede circa 20 minuti,noi ovviamente abbiamo impiegato circa due ore.....
Il giorno successivo si procede alla preparazione dell'impasto.Il metodo è quello classico:
Si Dispone la farina a "Munzeddu" si scava con le mani la fontana e vi si inseriscono gli ingredienti,nell'ordine uova,burro,vanillina,zucchero,ammoniaca.




..e impastare..ho girato un video di questa fase,ma l'ho cancellato perchè ero troppo ridicolo!
In questa fase è stato fondamentale l'aiuto della signora Grazia che ha preso in mano la situazione,prima che degenerasse.




Nella foto si può notare il latte sulla spianata di marmo,ci è stato utile per rendere l'impasto più malleabile.
A questo punto si passa alla divisione dell'impasto,in panetti ed alla successiva stesura "RIGOROSAMENTE A MATTARELLO"!




Ci stiamo afficinando faticosamente alla conclusione ....  il videoche segue mostra perfettamente le fasi di preparazione dei "Mustazzoli": il pastazzo và ridotto in piccoli cilindri lunghi circa 10/12 cm del diametro di 1 cm abbondante,una volta poggiato il cilindro sulla sfoglia,lo si avvolge e si ritaglia il tutto con una rotella e si conferisce la forma tipica a "ESSE" o a " Ferro di cavallo" fatto questo si pizzicano con un utensile appuntito e si ripongorno su una teglia ricoperta di carta forno..siamo pronti per infornare




20 minuti circa a 180°




Questo è il rislutato,ora non vi resta che trovare una cavia!



2 commenti:

  1. bravo, questo mi sembra il miglior modo per presentare delle ricette!

    RispondiElimina
  2. No bravo, ma bravissimo. Vanno veramente presentate così le ricette. Autru ca rai...Auguri Mario

    RispondiElimina