lunedì 24 ottobre 2011

Orecchiette con cime di rapa selvatiche

Non vorrei irritare i cugini pugliesi con questa ricetta...
Ieri la signora Pina(la mia pusher di verdure selvatiche) tornata dalla piana di Catania,mi ha portato delle cime di rapa selvatiche,che francamente non sapevo esistessero.
Dopo un primo attimo di smarrimento in cui ho pensato ad una pasta fresca di semola tipo tagliolini o simili..Marianna mi ha ricordato che in dispensa giaceva una confezione di orecchiette..
Pulite e lavate la cime di rapa,le ho sbollentate,scolate e ne ho battute a coltello una parte.

In una padella ho messo a rosolare due spicchi d'aglio schiacciati e un paio di acciughe sott'olio.

Dopo un minuto ho aggiunto le cime di rapa sminuzzate e le ho fatte andare aggiungendo di tanto in tanto il brodo di cottura prelevato dalla pentola.
Nella pentola ho messo le orecchiette per circa 8 minuti,con un mestolo forato le ho poi aggiunte al soffritto.
Completando gli ultimi minuti di cottura aggiungendo il brodo per far rilasciare l'amido alla pasta  e formare un sughetto denso.
Al momento di impiattare ho finito con pepe,olio d'oliva e su ogni piatto ho messo un ciuffo di verdura scottata.
Non dimenticate peperoncino a piacere...

3 commenti:

  1. Il tuo blog é uno spettacolo! Bellissime ricette e articoli sinceri che mi ricordano i miei anni piu' belli visuti a Catania quando studiavo all'università. Ora sono da dieci anni in Francia e tento di diffondere il verbo della cucina italiana ma sopratutto siciliana e toscana ereditata da mamma e nonne qui in Francia!

    http://cookingciccio.wordpress.com

    Ciccio

    RispondiElimina
  2. grazie del commento!!ti verrò a trovare!

    RispondiElimina