mercoledì 16 novembre 2011

RAGU' "RAGOUT" (Gran ragù della festa)


Oggi completo l'opera iniziata ieri con il Falsomagro.
Riporto dal testo le parole dell'autore:"Il Ragù Siciliano delle festa,spesso rappresenta la festa stessa.cioè l'occasione per riunire attorno alla tavola parentela ed amici per gustare i Maccarruni(presto ve li preparerò) fatti a mano e conditi con questo sontuoso ragù la cui composizione è identica tanto per la tavola"Baronale" che per quella del "Popolano"con la sola differenza che nella prima partecipano contemporaneamente tutti e tre i fattori della tradizione più opulenta : Farsumagru,purpetti e sasizza fritta.
INGREDIENTI:1Farsumagru,polpette di carne trita di  vitello o maiale,salsiccia rosolata in padella,1Cipolla,300gr di pomodorri pelati nettati dai semi,1cucchiaio di estratto di pomodoro,1/2 bicchiere di vino rosso o 1/4 di vino cotto(vino cotto tutta la vita)1 bel pezzo d'osso col midollo,prezzemolo,basilico,1cucchiaino di zucchero,3foglie di alloro,200gr di piselliappena sgranati(io non li ho messi perchè li reputo cromaticamente discordanti ) 1/2 cucchiaio di sugna(assolutamente non l'ho messa) 400 gr di paptate,olio d'oliva,sale,pepe.

Rosolate in un tegame tutte le carni e le patate(separatamente)
Per le polpette lavorate la carne con l'uovo il Brontese con la lacrima,pane ammollato nel latte,prezzemolo sale e pepe.Fate delle palline immergetele nel pan grattato e soffriggetele.
Pulito il tegame,si prepara un soffritto con olio e cipolla e prezzemolo,aggiungere i pomodori pelati,sminuzzati col coltello le foglie di alloro il basilico, l'estratto di pomodoro(che non avevo in casa)e il vino cotto.
cuocete per un quarto d'ora poi il ragù prenderà corpo e anima:adagiate al centro del tegame il Falsomagro e ,tutto intorno le polpettine e la salsiccia,salate pepate e daggiungete acqua a coprire,incoperchiare e dimenticatevi del ragù.

dopo un'ora aggiungete le patate soffritte e lo zucchero,dopo un'altra ora assaggiate le patate,servirà da cartina al tornasole per regolare di sale etc.
L'ultima procedura delicata è il taglio del falsomagro,che deve essere freddo e necessita di un coltello ben affilato.

Nessun commento:

Posta un commento